Mal di denti improvviso. Che fare?

A chi non è capitato di avere all’imporvviso un fortissimo mal di denti? Pare che sia tra i dolori più forti che si possano provare. E guarda caso succede sempre di sabato o domenica, o peggio ancora, nelle feste natalizie, ad agosto… insomma sempre quando trovare il proprio dentista di fiducia risulta complicato.

Esistono ormai moltissimi farmaci per automedicazione, purtroppo, però, per quanto concerne i denti non è così facile per una persona al di fuori dell’ambito medico capire cosa fare e quali farmaci assumere.

La prima cosa a cui pensare è quella di contattare il proprio dentista, per un appuntamento durante il quale si possa verificare la causa, o per avere un consiglio su quali farmaci cominciare ad assumere. A volte però, non è possibile avere subito un contatto col medico per cui si rende necessario ricorrere all'automedicazione.

Molto spesso il dubbio è: antinfiammatorio o antibiotico? E poi: un collutorio può aiutare? 

Tante volte ci capita di accogliere pazienti in urgenza che si stanno già automedicando, ma in maniera del tutto sbagliata.

I farmaci dovrebbero essere assunti sotto consiglio del medico di base o dello specialista, questo perché ogni farmaco ha tante controindicazioni ma, soprattutto, ha delle precise indicazioni.

Ma se il dolore arriva, come accennato sopra, quando il contatto con un medico non può essere così immediato? Possiamo ricorrere a quei famosi farmaci da automedicazione?

Cerchiamo di dare alcuni consigli che possano aiutare i pazienti in questi casi, fermo restando che, come detto, è sempre sconsigliabile l’assunzione di farmaci senza il consulto medico.

I dolori acuti e improvvisi, tralasciando casi particolari quali tumori, calcoli salivari, nevralgie ecc, possono essere causati pricipalmente da denti molto cariati, denti del giudizio o anche parodontiti acute.

Ognuno di questi casi necessita di una specifica terapia da parte del dentista, che alcune volte si avvale dell’uso di farmaci esclusivo o di ausilio ad altre terapie, ma talvolta non prescrive alcun farmaco.

In linea generale il consiglio è di assumere, in caso di forte dolore, solamente degli antinfiammatori (quelli che usiamo anche per il mal di testa) e di pensare di ricorrere ad un antibiotico solo nei casi in cui al dolore si accocia gonfiore. E’ sempre bene associare un collutorio, che generalmente può dare solo benefici e quasi nessun effetto collaterale.

Ecco però alcune regole da seguire nel caso di automedicazione con i suddetti farmaci:

Antinfiammatori

Questi farmaci vanno assunti sempre a stomaco pieno, perché il loro principale effetto collaterale è proprio a livello dello stomaco.

Non bisogna assumere una seconda dose di antinfiammatorio, se non trascorse 12 ore dalla precedente assunzione.

Scegliere un antinfiammatorio che si è già assunto in passato, per evitare di assumere farmaci diversi che potrebbero darci reazioni avverse.

Non ricorrere subito ai farmaci più potenti in commercio, perché sono anche quelli che hanno maggiori effetti collaterali.

Antibiotici

Al contrario degli antinfiammatori non devono essere assunti per forza a stomaco pieno, non sono gastrolesivi ma vanno ad influire invece sul microambiente intestinale.

Vanno assunti ad orari stabiliti, se è indicata l’assunzione due volte al giorno questa va eseguita ogni 12 ore esatte e quindi assunta alla stessa ora al mattino e alla sera.

L’antibiotico-terapia va effettuata sempre per un numero di giorni minimo e non va quindi sospeso alla scomparsa dei sintomi. La mancata osservazione di questa regola può portare alla gravissima antibiotico-resistenza da parte dei batteri.

Collutori

Come detto è il più innocuo dei farmaci (non tutti i collutori lo sono), quindi può essere assunto con più disinvoltura. L’importante è fare degli sciacqui senza diluire il prodotto con acqua, tenerlo all’interno del cavo orale per sessanta secondi, sputarlo, non ingerirlo e non risciacquare.

Preferire collutori che non contengano alcool.

In ogni caso… leggete il foglio illustrativo prima dell’assunzione e contattate al più presto il vostro dentista in quanto nella stragrande maggiornaza dei casi i farmaci hanno il solo effetto di far scomparire il problema non andando a rimuovere la causa per cui il problema si ripresenterà in maniera più grave. Inoltre, come accennato prima, non sempre il mal di denti è associato a patologie benigne.

Odontoiatria su Misura

Considero il mio lavoro come una missione, aiuto le persone a tornare a sorridere ed amare la vita. Ecco i nostri punti di forza

Flessibilità e Disponibilità

Siamo un centro odontoiatrico moderno con le tecnologiche migliori per offrire ai nostri pazienti la massima qualità e sicurezza del risultato.

Diagnostica Digitale in Sede

Tutta la tecnologia necessaria per disgnostica preventiva. Molto utile anche per monitare tutte le fasi del trattamento.

Protocolli per i più Paurosi

Abbiamo così a cuore il benessere dei nostri pazienti che abbiamo studiato dei protocolli dedicati anche per chi soffre dell'odontofobia.

Puntualità negli appuntamenti

Protocolli anti Covid-19 e rispetto delle tempistiche stabilite, nessuna attesa per l'accesso alle aree odontiatriche.

Finanziamenti e Convenzioni

Finanziamenti a tasso 0 direttamente in studio puoi rateizzare o accedere alle agevolazioni delle convenzioni più importanti.

Preventivi chiari e dettagliati

La pianificazione degli appuntamenti e la scelta del protocollo di guarigione è interamente deciso prima di iniziare. Trasparenza e condizioni economiche vantaggiose

Nel sito non trovi quello che vuoi?

Nessun problema, puoi chiamarci o scriverci una mail e cercheremo di risponderti prima possibile.

Senatore Dr. Giovanni - Iscritto all'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Salerno n. 1050 del 17/12/2010.

Indirizzo: Via Domenico Rea, 6, 84014 Nocera inferiore SA
Tel:
+39 347 134 7999
Tel: +39 081 5173349

Studio Dentistico Senatore P.I. 04884630650

© Riproduzione Vietata Powered by OSM dental
© fotografia Right Brain Communication